Dipendenti in Cloud aderisce all’iniziativa Solidarietà Digitale, scopri di più!

 Capitolo 2

Consulente del lavoro: chi è e cosa fa per le aziende?

Hai già sentito parlare del Consulente del lavoro, ma non sai se fa al caso tuo? Ti sei già affidato a un Consulente, ma non hai ben chiaro quali sono i suoi compiti e mansioni? Qui risolviamo i tuoi dubbi, con tante informazioni e un'infografica riassuntiva.

Autore: Dipendenti in Cloud


consulente-del-lavoro

 

Il Consulente del lavoro: una figura preziosa per le aziende, ma sconosciuta ai più. Tu sai esattamente chi è, cosa fa e soprattutto come può aiutare? Se hai risposto “no”, sei in buona compagnia: i motori di ricerca registrano centinaia di ricerche mensili su:

  • chi è il Consulente del lavoro
  • cosa fa
  • quali sono le sue mansioni e i compiti
  • di quali adempimenti si occupa

A voler approfondire queste informazioni non sono solo gli interessati alla professione, chi cioè vuole diventare Consulente del lavoro. Ci sono anche i titolari d’azienda, che hanno già sentito parlare del Consulente del lavoro e vogliono saperne di più sui suoi ruoli e competenze.

In questo capitolo ti daremo tante informazioni sulla figura del Consulente del lavoro. Al termine, capirai chi è, come ti può aiutare e se è il professionista che stavi cercando. Avrai anche tra le mani un’infografica, che riassume i concetti principali. Sei pronto? Iniziamo!

 

Consulente del lavoro: chi è e quali competenze ha

Il Consulente del lavoro è una figura regolamentata per legge (la n.12 del 1979, Norme per l’ordinamento della professione di Consulente del lavoro). Rientra tra le professioni protette (o riconosciute): per poterla esercitare, bisogna iscriversi all’albo di categoria. 

I requisiti per diventare Consulente del lavoro sono stringenti; tra questi, ritroviamo:

  • Laurea triennale o quinquennale in ambito giuridico, economico o politico;
  • Praticantato di 18 mesi presso lo studio professionale di un Consulente del Lavoro;
  • L’abilitazione, ottenuta dopo aver superato un esame di Stato. I candidati devono dimostrare di possedere conoscenze di: diritto del lavoro e legislazione sociale, diritto tributario, diritto privato, pubblico e penale e ragioneria.

Perchè dovresti sapere chi è un Consulente del lavoro

Una domanda può sorgere spontanea: a me, titolare o amministrazione d’azienda, cosa serve capire chi è un Consulente del lavoro? Per avere un’idea di chi ti trovi di fronte. È una figura altamente specializzata, con anni di studi alle spalle e in continuo aggiornamento sulle novità legislative. Ha maturato competenze specifiche e capacità interpretative e d’azione considerevoli. Se hai bisogno di supporto nelle operazioni amministrative e organizzative più delicate e importanti, il Consulente del lavoro è il professionista che stai cercando.

 

Differenze tra Consulente del lavoro e commercialista

Può capitare di confondere il Consulente del lavoro con il commercialista. Del resto, entrambi affiancano le aziende e si occupano di aspetti amministrativi. Inoltre, un Dottore Commercialista, per diventare tale, deve conseguire una laurea, superare un esame di Stato e iscriversi all’albo di categoria.

Dunque, come distinguere commercialista e Consulente del lavoro? Come abbiamo visto, tutti e due sono abilitati all’elaborazione delle buste paga. Ciò che cambia è l’orientamento professionale:

  • il Consulente del lavoro si concentra sugli aspetti gestionali e del diritto del lavoro;
  • il commercialista si focalizza sulle tematiche fiscali e contabili.

Il servizio offerto risentirà inevitabilmente di queste inclinazioni.

Il Consulente del lavoro, inoltre, è specializzato dell’amministrazione del personale: gestisce tutte le fasi di un rapporto di lavoro, dall’assunzione al licenziamento. Il suo obiettivo è di alleggerire la gestione burocratica, che di solito è in capo alle aziende.


Compiti, mansioni e adempimenti del Consulente del lavoro

Ora che abbiamo chiarito chi è il Consulente del lavoro e quali sono le sue principali competenze, vediamo cosa fa per le aziende. Le mansioni, i compiti e gli adempimenti che può svolgere sono davvero tanti: qui te ne elenchiamo alcuni.

1. Buste paga: elaborazione e consulenza

Come abbiamo già approfondito, il Consulente del lavoro svolge per conto dell’azienda la compilazione delle buste paga e tutti gli adempimenti connessi e obbligatori per legge.

2. Inquadramento: consulenza su contratti di lavoro e adempimenti

L’elaborazione delle buste paga, sebbene sia prevalente, non è l’unica mansione. Un Consulente del lavoro gestisce anche l’inquadramento dell’azienda e dei dipendenti; nello specifico:

  • individua quale tipologia di contratto soddisfa maggiormente le esigenze aziendali;
  • valuta la possibilità di assunzioni agevolate e fa un’analisi preventiva del costo del personale;
  • cura la redazione dei contratti;
  • iscrive i lavoratori agli istituti previdenziali;
  • gestisce le comunicazioni con i Centri per l’Impiego;
  • offre consulenza sugli adempimenti assicurativi e sociali dei dipendenti.

3. Consulenza tecnica in vertenze e contenziosi

Le competenze di un Consulente diventano preziose per il datore di lavoro che deve affrontare:

  • vertenze sindacali e individuali
  • contenziosi con gli istituti previdenziali e assicurativi
  • visite ispettive
  • ricorsi da presentare

Il Consulente del lavoro può anche supportare il giudice o le parti in conflitto durante un processo, con la sua consulenza tecnica d'ufficio o di parte.

4. Assistenza in operazioni aziendali straordinarie

Il Consulente del lavoro diventa il braccio destro di un imprenditore che vuole intraprendere azioni delicate e importanti, quali:

  • passaggio generazionale
  • crisi aziendale
  • riduzione, riconversione e riorganizzazione del personale

5. Trasmissione delle dichiarazioni fiscali e certificazione tributaria

Infine, il Consulente del lavoro può far valere le sue competenze fiscali e tributarie.Tra i compiti a lui più affini, troviamo la trasmissione delle dichiarazioni fiscali e la certificazione tributaria.

 

Cosa fa il Consulente del Lavoro: infografica

Possiamo riassumere tutte le facoltà di un consulente del lavoro, che abbiamo visto nei paragrafi precedenti, in questa infografica. 

 

consulente-del-lavoro-cosa-fa-infografica

 

Il Consulente del lavoro quindi non solo è in grado di elaborare buste paga impeccabili. È un professionista che ti affianca nella gestione burocratica e amministrativa dei dipendenti, spesso ingombrante. Ti aiuta a rispettare tutti gli adempimenti, per non incorrere in sanzioni. Fa anche molto di più: costruirà e manterrà rapporti solidi con i tuoi dipendenti. Avvertirai sicuramente gli effetti positivi.